Categories: General
      Date: Jun  4, 2017
     Title: Mobbing
Il mobbing è una sistematica persecuzione esercitata sul posto di lavoro da colleghi o superiori nei confronti di un individuo, consistente per lo più in piccoli atti quotidiani di emarginazione sociale, violenza psicologica o sabotaggio professionale, ma che può spingersi fino all'aggressione fisica.

La persona che ritiene di essere vittima di mobbing può denunciare l'accaduto alle Autorità competenti e presentare una denuncia per mobbing, inoltre, in sede civile, la vittima può richiedere un risarcimento dei danni subiti rivolgendosi ad un avvocato. Al fine di redigere la denuncia e/o l'azione per ottenere il risarcimento del danno causato da mobbing, è di fondamentale importanza che la vittima riesca a raccogliere il maggior numero di prove che testimonino gli atti vessatori e discriminatori perpetuati dal mobber nei confronti della sua persona, quindi la descrizione degli eventi in modo circostanziato, l'annotazione del locus commissi delicti, delle mansioni svolte, delle eventuali testimonianze, inoltre, è necessario far diagnosticare tempestivamente le conseguenze psico-fisiche subite, rivolgendosi a medici ASL, ospedali o specialisti.

Ai sensi dell'art. 2043 del codice civile, che definisce la responsabilità extracontrattuale del datore di lavoro che non deve causare ad altri un danno ingiusto e la responsabilità oggettiva per gli illeciti commessi dai suoi dipendenti, la vittima può ottenere il risarcimento danni per mobbing.